fbpx
Menu utente

Benvenuto!

Inserisci le tue credenziali per accedere alla pagina personale.

Registrati al sito
This field is required.
This field is required.
This field is required.
This field is required.
Please check the captcha to verify you are not a robot.

Carrello

BLOG

La filosofia alla base del Forest Bathing

SHARE:

I bagni di foresta che offriamo, come attività singole o nei nostri ritiri, sono basati sul modello del Forest Therapy Hub, il più autorevole istituto internazionale nel campo del Forest Bathing. Ma al di là della metodologia seguita da questa pratica – ricca di benefici e supportata da studi scientifici sempre più numerosi – lo Shinrin-yoku è ricco di riferimenti a teorie e discipline variegate.

La biofilia è l’affiliazione emotiva innata degli esseri umani nei confronti degli altri organismi viventi.

Edward Wilson

In base all’ipotesi della biofilia, formulata da Wilson nel 1984, ciascuno di noi prova un amore innato verso la natura e le altre forme di vita — il quale costituisce l’essenza stessa della nostra umanità — e quando se ne separa finisce per soffrirne. Il concetto di biofilia fu introdotto per la prima volta nel 1964 da Eric Fromm. Il profondo legame di ciascuno di noi con i diversi elementi del mondo naturale è una delle scoperte — o riscoperte — riferite più spesso dai partecipanti a un bagno di foresta.

Un libro per approfondire (in inglese): Edward Wilson, Biophilia (1984)

Le esperienze vissute negli ambienti naturali non solo possono aiutare ad attenuare lo stress; possono anche prevenirlo, favorendo il ripristino dell’attenzione focalizzata.

Edward Wilson

La teoria della rigenerazione dell’attenzione fu proposta dagli psicologi Rachel e Stephen Kaplan alla fine degli anni Ottanta. Afferma che il tempo passato in natura, o anche solo dedicato a guardare scene naturali, accresce la capacità di concentrazione degli individui e li aiuta a riprendersi dall’affaticamento mentale attraverso l’esercizio di una “attenzione senza sforzi”. Molti studi scientifici da allora hanno confermato le tesi dei due autori.

Un libro per approfondire (in inglese): Rachel e Stephen Kaplan, The Experience of Nature: A Psychological Perspective (1989)

Mindfulness significa essere pienamente coscienti nella nostra vita. Significa percepire la splendida intensità di ogni momento.

Jon Kabat-Zinn

La mindfulness è una pratica basata sulla focalizzazione dell’attenzione sul presente e sulla sospensione del giudizio. Proviene dalla tradizione buddhista e ha legami con lo Zen, con la meditazione Vipassana e con altre forme di meditazione. Lo Shinrin-yoku è definito da alcuni “mindfulness in natura”; in effetti ha diversi punti in comune con essa, ma anche alcune differenze. Per esempio, più che su una modalità specifica di esercitare l’attenzione pone l’enfasi sui processi spontanei che avvengono grazie alla connessione con la natura.

Un libro per approfondire (in italiano): Jon Kabat-Zinn, Vivere momento per momento

L’ambiente fisico viene usato come mezzo per mantenere l’equilibrio psichico fra dolore e piacere e la coerenza del sé e dell’autostima.

Kalevi Korpela

Secondo l’ipotesi dell’autoregolazione ambientale, formulata da Kalevi Korpela nel 1989, gli esseri umani ricorrono a determinati posti — visitandoli fisicamente o limitandosi a immaginarli — per regolare il proprio equilibrio psichico ed emotivo. Vari studi condotti negli anni successivi hanno confermato che la partecipazione ad attività continuative in natura accresce fra l’altro la sicurezza di sé e l’autostima, e più in generale ha un impatto significativo sullo sviluppo personale e intellettuale.

Un libro per approfondire (in inglese): Kalevi Korpela, Developing the Environmental Self-Regulation Hypothesis

Ma la natura è da sempre uno dei temi di riflessione prediletti dall’essere umano.
Esplora alcuni spunti provenienti dal passato:

Qualunque chiazza di sole in un bosco ti mostrerà qualcosa sul sole che non potresti mai ottenere leggendo libri di astronomia. Questi puri e spontanei piaceri sono “chiazze di luce divina” nei boschi della nostra esperienza.

C. S. Lewis (1898-1963)

Guarda profondamente nella natura, e capirai tutto meglio.

Albert Einstein (1879-1955)

Un essere umano è una parte dell’intero da noi chiamato universo, una parte limitata nel tempo e nello spazio. Sperimenta se stesso, i suoi pensieri e sentimenti come qualcosa di separato dal resto, una sorta di illusione ottica della sua coscienza. Questa allucinazione è una specie di prigione per noi, che ci limita ai nostri desideri individuali e a provare affetto per poche persone a noi più vicine. Il nostro compito deve essere quello di liberarci da questa prigione, ampliando il circolo della nostra compassione in modo tale che comprenda tutte le creature viventi e il complesso della natura nella sua bellezza.

Albert Einstein (1879-1955)

C’è un modo in cui la natura parla, in cui la terra parla. La maggior parte delle volte noi, semplicemente, non siamo abbastanza pazienti, non abbastanza calmi, per prestare attenzione alla storia.

Mahatma Gandhi (1869-1948)

Vado in natura per essere confortato e curato, e perché i miei sensi vengano messi in ordine

John Burroughs (1837-1921)

Esiste in ciascuno di noi un amore per la natura selvaggia, un antico amore materno che mostra se stesso qualora venga riconosciuto o meno, e per quanto sia coperto da uno strato di preoccupazioni e di doveri.

John Muir (1838-1914)

Ho bevuto il silenzio di Dio da una fonte nel bosco.

Georg Trakl (1887-1914)

La natura regge l’ispezione più ravvicinata. Ci invita ad allineare il nostro sguardo con la sua foglia più piccola, e ad assumere il punto di vista di un insetto su quella pianura.

Henry David Thoreau (1817-1862)

La natura non cerca forse, in fondo, di conoscere se stessa?

Johann Wolfgang von Goethe (1749-1832)

Animali e piante sono vivi effetti di natura; la qual natura (come devi sapere) non è altro che dio nelle cose.

Giordano Bruno (1548-1600)

La natura è la fonte di tutta la vera conoscenza. Ha la sua logica, le sue leggi, non ha alcun effetto senza causa né invenzione senza necessità.

Leonardo da Vinci (1452-1519)

La natura non fa nulla di inutile

Aristotele (384-322 a.C.)

La natura non ha fretta, eppure tutto è compiuto.

Lao Tzu (VI secolo a.C.)

Prova l’esperienza del Bagno di Foresta

da € 347,00

SOLD OUT

da € 347,00
da € 347,00
da € 297,00
da € 897,00
da € 897,00

Vorresti ricevere aggiornamenti, offerte e sconti in esclusiva?

Iscriviti alla newsletter di Ivy Tour Basilicata.
Evitiamo numerose email e cerchiamo di inviarti solo le notizie che possono interessarti.

ivytour_logo_small

Iscrizione per viaggiatori indipendenti

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
ivytour_logo_small

Iscrizione per Tour operator e Agenzie di Viaggio

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.