Carrello

BLOG

Canyoning in Italia: un’esperienza tra acqua e adrenalina

SHARE:

Cresce in Italia la voglia di canyoning

Tra le tante esperienze outdoor da fare in montagna, il canyoning è senza dubbio una delle più adrenaliniche. Sempre più persone anche in Italia si stanno appassionando a questa pratica, perché – come poche altre – ti fa immergere completamente nell’ambiente. Se stai pensando anche tu di regalarti quest’esperienza in questo post ti spieghiamo tutto ciò che c’è da sapere.

Canyoning o Torrentismo: due nomi, una sola esperienza

A scanso di equivoci torrentismo e canyoning sono esattamente la stessa cosa e i due termini in Italia sono usati indifferentemente. Canyoning però rende meglio l’idea del tipo di esperienza e soprattutto del paesaggio naturale in cui l’esperienza si fa e che fa parte dell’esperienza stessa.

Il canyon (o detto anche forra) è una grande breccia sul fondo di una valle, con pareti alte scavate dal torrente che le percorre sul fondo e il canyoning è uno sport acquatico a metà tra trekking, alpinismo e speleologia, che si fa esclusivamente  in questo tipo di ambiente naturale.

Fare canyoning significa scendere a piedi lungo un percorso naturale scolpito nella montagna. Si procede dove possibile arrampicandosi oppure nuotando in corridoi profondi levigati dall’azione dell’acqua sulla roccia, lungo percorsi che si sviluppano in dislivelli dove ci si può tuffare o scivolare da una vasca all’altra, e – quando i dislivelli sono troppo alti e le vasche magari poco profonde e non lo permettono – si procede con corde e imbragature calandosi dolcemente giù anche per diversi metri (mediamente le calate più lunghe arrivano a 50 metri e i tuffi più alti non superano i 12 metri).

Il canyoning quindi non significa solo fare un’attività sportiva adrenalinica come poche, ma anche esplorare ambienti naturali selvaggi, che si sono conservati nel tempo e che non possono essere visitati in altro modo.

E’ proprio questo che rende l’esperienza appassionante.

Si entra nelle viscere della montagna in luoghi dove anche la luce a volte non arriva per sentirsi parte della natura, immersi in ambienti fiabeschi, fatti di acque cristalline, scivoli naturali, splendide piccole cascate: luoghi magici spesso sconosciuti ai più.

Il canyoning è per tutti?

Se ti stai chiedendo se il Canyoning fa per te, la risposta è probabilmente sì.

Il torrentismo infatti non è uno sport estremo e non serve essere sportivi esperti e ben allenati per poterlo fare. Si tratta di una disciplina praticamente adatta a tutti e che possono fare anche i bambini, preferibilmente dai 12 anni in su.

Non sono richieste abilità fisiche speciali. Basta essere in buone condizioni fisiche, saper camminare su terreni disconnessi e non avere paura dell’acqua. E’ importante anche avere un buono spirito d’avvenuta, magari un pizzico di coraggio e soprattutto tanto amore per la natura e  tanta voglia di esplorare.

Non si può dire però che fare canyoning non sia impegnativo. Di sicuro lo è.

Come in tutte le attività in ambiente naturale, anche il canyoning presenta pericoli legati all’ambiente a volte non prevedibili: come la caduta di sassi dai bordi sommitali o fulmini nel caso di temporali improvvisi. E’ importante quindi – se vuoi fare questo tipo di esperienza – sapere che non tutti i canyon sono adatti a tutti e che si deve scegliere bene il percorso più adatto in base al livello d’esperienza.

Le forre non sono tutte uguali: si va da forre semplici e poco tortuose, adatte anche a chi è alla prima esperienza, a forre più estreme, per torrentisti esperti.

Percorsi di canyoning avanzato possono presentano livelli di difficoltà alti e vanno affrontati solo se si ha dimestichezza, spirito sportivo e una buona preparazione fisica. Inoltre è importante ricordare anche che nella gran parte dei canyon non è possibile uscire o interrompere facilmente la discesa. Una volta intrapreso il percorso devi andare fino in fondo.

Da queste premesse intuisci facilmente che è sempre raccomandabile fare un’esperienza di canyoning accompagnati da una guida professionista esperta e qualificata, che conosce bene il territorio e che si occupa di fare in modo che l’esperienza avvenga in totale sicurezza per tutti i componenti del gruppo.

Le guide che accompagnano le persone nei percorsi di canyoning sono professionisti qualificati e certificati, utilizzano attrezzature moderne e controllate e prima di partire verificano scrupolosamente le condizioni meteo per ridurre al minimo i rischi ambientali.

Si può dire senza dubbio che se svolto insieme a guide esperte e su un percorso adeguato al proprio livello, fare canyoning è assolutamente sicuro.

In conclusione il canyoning può essere un’esperienza impegnativa – in ogno caso l’impegno è ripagato tutto dalle emozioni che la natura offre e se vuoi vivere al massimo quest’esperienza è bene che tu sappia che non è un’esperienza da fare in solitaria; meglio se in buona compagnia, con la famiglia o un gruppo d’amici.  Perfetto per celebrare un’occorrenza speciale o anche solo per fare un pieno di natura.

PRENOTA IL CANYONING IN BASILICATA

Da: 70,00€

Chi ha scritto questo articolo

Vorresti ricevere aggiornamenti, offerte e sconti in esclusiva?

Iscriviti alla newsletter di Ivy Tour Basilicata.
Evitiamo numerose email e cerchiamo di inviarti solo le notizie che possono interessarti.

ivytour_logo_small

Iscrizione per viaggiatori indipendenti

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
ivytour_logo_small

Iscrizione per Tour operator e Agenzie di Viaggio

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.